Sei nella pagina: Home Archivio storico
E-mail Stampa PDF

 

 

Da più di venticinque anni la Comunità Armena di Padova si riunisce il 1° e il 3° Sabato di ogni mese da Novembre a Giugno per la celebrazione della Messa in Rito Armeno-Cattolico e per incontri sulla spiritualità armena: il luogo di ritrovo è presso la Basilica di Sant’Antonio.

Dopo le esperienza entusiasmanti degli ultimi due anni, avviate in occasione del cinquecentenario del primo libro armeno stampato a Venezia nel 1512, quest'anno si intende proporre una riflessione sulla storia armena a partire dalla fine del Settecento che, per molti versi, segnò l'inizio della penetrazione tra gli armeni delle idee e ideologie della modernità politica occidentale, ispirate in gran parte alla Rivoluzione francese, per valutarne l'impatto nella vita del popolo armeno fra Ottocento e Novecento i cui albori videro consumarsi uno dei più orribili genocidi della storia umana.

Gli incontri saranno tenuti dal Prof. P. Boghos Levon Zekiyan, docente di Teologia e Spiritualità Armena presso il Pontificio Istituto Orientale e già docente di  Lingua e Letteratura Armena presso l’Università Cà Foscari Venezia: inizieranno il 2 Novembre 2013 e si svolgeranno due volte al mese, dalle 17.00 alle 18.00, presso la Sala San Bonaventura nella Basilica di Sant’Antonio, secondo il seguente programma:

 

GLI ARMENI E LA MODERNITA' POLITICA OCCIDENTALE

L'impatto della modernità politica
nella vita del popolo armeno e la funzione del clero.
Un tentativo di valutazione.
 

 

  • Sabato   2 novembre 2013:  Origini dell’idea di ricostruzione del Regno armeno.   (All.: nr.1 - nr.2)
  • Sabato 16 novembre 2013: Il concetto di una propria statualità (regno),  indipendenza e “sovranità” nell’antichità armena dal V secolo all’epoca ciliciana (secoli XI-XIV). Il Catholicos Sahak († 438), i martiri Vardanankh (451) e il aptto di Nuarsak (485).
  • Sabato  7dicembre 2013:  Il Seicento: il consiglio segreto di Echmiadzin (1677) e il “legato” Israyel Ori in giro per le corti europee (1697-1711).
  • Sabato  18 gennaio 2014:  L’attività del vescovo Hovseph Arghuthiants (1743-1801) e il suo orientamento prorusso. L’atteggiamento di Caterina II (1762-1796) e dei successori verso l’Armenia (e la Georgia).     (All.:  nr. 3)
  • Sabato  1 febbraio 2014:  Il vescovo, poi catholicos, Nerses Ashtaraketsi (catholicos: 1843-1857) e la conquista russa della Transcaucasia (1828).
  • Sabato 15 febbraio 2014 :  Mikayel Nalbandian, poeta e ideologo, il suo giro a  Costantinopoli (1862) e l’influsso. Penetrazione delle ideologie rivoluzionarie provenienti dagli armeni della Russia nella realtà armena ottomana e a Costantinopoli.    (All.:  nr. 4 )
  • Sabato   1 marzo 2014 :  Chrimian Hayrik (1820-1907) e la formazione dei partiti politici  armeni (ultimo decennio dell’Ottocento).   (All.:  nr. 5)
  • Sabato  15 marzo 2014 :  La rivolta di Zeythun (1862), il Congresso di Berlino (1878), la repressione, in specie nelle zone rurali, e i movimenti insurrezionali.   (All.:  nr. 6) 
  • Sabato   5 aprile 2014 :   Impatto della modernità politica nella vita del popolo armeno e la funzione del clero.   (All.:  nr. 7)
  • Sabato 17 maggio 2014:  I massacri hamidiani (1895-96) e il Patriarca Ormanian (1896-1908).
  • Sabato   7 giugno 2014:   Il genocidio (1915).
 

Altre News

* Con molto piacere segnaliamo la pubblicazione del libro "IL GENOCIDIO ARMENO. DALLE CAUSE DI IERI ALLE CONSEGUENZE DI OGGI"  scritto dalla nostra socia Sandra Fabbro Canzian. In prevendita a costi agevolati fino al 25 LUGLIO  (modulo di ordinazione) 

* "NON COLPEVOLE...! Il dramma del genocidio Armeno"  scritto e diretto da  Adriano Marcolini ha vinto il terzo premio al Concorso di Arte Drammatica di Pesaro 2020  -  https://drive.google.com/open?id=13khuOCwdYD_XyZ-4JMHCWYv0kKm1vu4z

* QUOTA ASSOCIATIVA 2020:   E' possibile effettuare il pagamento durante gli incontri dell'associazione o tramite bonifico

* Di recente è uscito un  LIBRO  in armeno e in inglese (con premessa anche in francese e italiano) dedicato ai restauri di affreschi nelle chiese paleocristiane armene curato da Arà Zarian e Christine Lamoureux  (info)

* Segnaliamo la recente pubblicazione dell'ultimo libro di Aldo Ferrari  "L'Armenia Perduta. Viaggio nella memoria di un popolo" prefazione di Antonia Arslan, Salerno Editore, Roma, che tratta una pagina ancora poco conosciuta dell' universo armeno

* Nuova GUIDA "ARMENIA, arte, storia e itinerari della più antica nazione cristiana" di ALBERTO ELLI - Ed. TERRA SANTA, Milano 2019

* Segnaliamo la pubblicazione del LIBRO “DADIVANK" relativo al restauro conservativo di un ciclo di affreschi nel Monastero di Dadivank (Artzakh) effettuato dall'architetto Arà Zarian  (DADIVANK la rinascita della meraviglia)

* L'ultimo libro di Antonia Arslan"LA BELLEZZA SIA CON TE",  ha raggiunto la seconda edizione. (recensione) 

 

  


,